Alberto Pitentino, ingegnere idraulico, dal 1188 al 1199 realizzò il grandioso progetto di sistemazione delle acque intorno alla città di Mantova. La ridefinizione dei laghi, la costruzione di argini e dighe per la protezione dell’abitato e la formazione del Rio, canale che ancora oggi attraversa la città collegando direttamente il lago Superiore con in lago Inferiore, costituirono da allora la precisa identità urbanistica di Mantova, con tutte le complesse implicazioni economiche che ne derivano.

Il “Pitentino”: la scuola più antica di Mantova
L’Istituto Tecnico “Pitentino” è la scuola più antica di Mantova essendo sorta con l’unità d’Italia: infatti essa fu aperta il 3 Novembre del 1868 con il nome di Istituto Industriale e Professionale, nell’edificio di via Acerbi, 45 (donato al Comune da Felice Carpi, ricco commerciante morto nel 1854).
Alla cerimonia di apertura intervennero il Prefetto, il Consiglio Provinciale al completo, l’On Conte Giovanni Arrivabene, il Sindaco Conte Ercole Magnaguti, gli Assessori Comunali, la Giunta di Vigilanza, il Vescovo Monsignor Luigi Corti e tutti gli insegnanti della scuola.
L’Istituto dipendeva dal Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio e comprendeva 11 insegnanti più due assistenti.
L’Istituto aprì con tre sezioni:
1. Agronomia e agrimensura (con tre anni di corso)
2. Amministrazione, commercio e ragioneria (con tre anni di corso)
3. Meccanica e costruzioni (con quattro anni di corso).
Durante il primo anno scolastico l’Istituto aveva 80 studenti di cui 17 uditori. Alla fine del secondo anno scolastico vi furono i primi 7 licenziati.
Con Regio Descreto del 16 agosto 1879 l’Istituto veniva trasformato in Regio Istituto Tecnico a partire dal 1 novembre 1879.
Con la riforma Gentile del 1923 l’Istituto trasformò i precedenti indirizzi in quelli per Ragionieri e Geometri. Nel 1970 la scuola si sdoppiò in due Istituti separati a causa dell’elevato numero di allievi. Il nome “Pitentino” rimase all’Istituto Tecnico per Ragionieri mentre quello per Geometri fu intitolato a Carlo d’Arco.

Una scuola radicata nel territorio
Accanto ai due indirizzi I.G.E.A. (Indirizzo Giuridico Economico Aziendale) e Mercurio (Indirizzo Programmatori) il Pitentino ha attivato anche il corso Turismo “nato” dalla riforma Gelmini.
Inoltre per gli studenti lavoratori è stato istituito un corso serale denominato SIRIO, nel quale è adottato l’indirizzo IGEA opportunamente modificato.
Tutti gli indirizzi sono apprezzati nel mondo del lavoro perchè soddisfano le esigenze di una completa preparazione professionale pretesa dalle aziende mantovane: conoscenza di due lingue straniere e padronanza delle materie giuridiche ed economiche.
L’Istituto ha intessuto una fitta rete di relazioni con le aziende, con gli Enti locali ed altre agenzie del territorio (Camera di Commercio, Associazioni degli industriali, associazioni professionali ed altro).

I diplomati dell’Istituto sono apprezzati per la competenza, la flessibilità e l’affidabilità.
Hanno frequentato questa scuola illustri esponenti del mondo professionale, imprenditoriale e della cultura.

Vedi anche: